Comunicati Stampa

Portofino, a World apart
    10
    October 2016

    Sea Shepherd a San Michele.

    portofino-sea-shepherd-dive

    Sabato 8 Ottobre 2016 –  Portofino per alcune ore ha «vissuto» l’atmosfera di una vera crew di Sea Shepherd. Occasione è stata per il nostro intervento alla conferenza delle ore 20 all’interno del Sea Shepherd Dive a San Michele di Pagana. Pochi minuti dalla nostra baia. Gli attivisti di Sea Shepherd erano lì – nel pomeriggio assieme a tanti sub e bambini –  tutti impegnati per la pulizia dei fondali, delle spiagge e per riassumere il punto della situazione sulle varie campagne attive attorno al mondo. Il modello operativo di San Michele, ci dice Michele de Leo – il volontario del Dip, (Dive di Sea Shepherd) – sarà riproposto in altre baie italiane.

    Abbiamo cenato con loro. Abbiamo ascoltato le parole degli equipaggi di terra, dell’organizzatore Michele de Leo e del coordinatore di Sea Shepherd per la Liguria Marina Fenestrelli e tra una pizza «vegan» e l’altra, abbiamo condiviso il nostro punto di vista con i vari ragazzi venuti dal nord italia, nessun ligure presente a parte Marina. Ci hanno raccontato delle difficoltà nel «convincere» direttori scolastici ad ospitarli all’interno dei vari istituti, per diffondere «l’educazione ecologica» che dovrebbe invece essere materia di studio sin dalle prime classi. Ci hanno detto che le scuole non li vogliono perchè hanno paura che mostrino immagini di violenza sugli animali, senza capire che Sea Shepherd, ha piani informativi tarati per ogni fascia d’età e che mai, e poi mai, si sognerebbe di entrare nelle elementari e mostrare immagini di massacri di delfini.